Berlusconi: il governo andrà avanti e farà la riforme

Il premier in collegamento telefonico con la festa provinciale del Pdl a Cervere: "Nel 2013 vinceremo ancora"

CERVERE. Il governo "andrà avanti e farà le riforme che gli italiani ci chiedono, necessarie per ammodernare il Paese". Così il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, in collegamento telefonico con la festa provinciale del Pdl a Cervere."Ogni giorno - ha detto il premier - ci chiedono, comunisti e post-comunisti in testa, che il governo faccia un passo indietro. Ma stiano tranquilli, non possiamo andare dietro le aspettative dei media e dell'opposizione, non ci dimetteremo se non dopo un voto di sfiducia che in Parlamento ci sentiamo di escludere. Andremo avanti - ha continuato Berlusconi - perché abbiamo una maggioranza coeva, solida, sicura che potrà fare finalmente quelle riforme, a partire dalla giustizia, dal fisco, dall'architettura istituzionale dello Stato".
E ancora: "Sono assolutamente convinto che il Pdl abbia le carte in regola per avere ancora tra un anno e mezzo dai cittadini il mandato per governare il paese. Abbiamo fatto molto - ha affermato Berlusconi - e stiamo lavorando ad altre misure per la crescita e lo sviluppo, dimostreremo concretamente che il governo ha lavorato e sta sempre lavorando sodo per l'Italia e nell'interesse di tutti quanti. Ci presenteremo, anche per l'opposizione che abbiamo - ha aggiunto il premier - alla prossima scadenza elettorale con un programma realizzato che ci farà dare ancora dagli italiani la responsabilità di governo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati