Montella: trasferta col Genoa insidiosa

"Il loro potenziale non diminuisce per via delle assenze di Bovo e Mesto, per quanto si tratti di elementi preziosi: il successo sul campo della Lazio è la dimostrazione"

CATANIA. "Rispetto alla gara col Cesena, dobbiamo mantenere l'intensità e la voglia di vincere". E' l'obiettivo chiesto ai giocatori del Catania dal loro tecnico, Vincenzo Montella, in vista della partita di domani sera in Liguria con il Genoa, per cui ha convocato anche Suazo.
"I rossoblù dispongono di qualità e talento - riconosce l'allenatore dei siciliani - hanno tanti giocatori di grande bravura: su tutti Palacio, che mi piace molto perché si applica nelle due fasi, attacca gli spazi ed è veloce. Il loro potenziale non diminuisce per via delle assenze di Bovo e Mesto, per quanto si tratti di elementi preziosi: il successo sul campo della Lazio è la dimostrazione".
Montella ribadisce anche la sua "stima per Malesani, una persona vera e sul piano professionale, a Bologna, reduce da una grande stagione". Dai suoi domani il tecnico del Catania si aspetta "che giochino come se fossero al Massimino: il maggior numero di calciatori pronti nel minor tempo possibile a partecipare alle due fasi di gioco". "Il calcio moderno - sottolinea Montella - é questo, basti pensare all'esempio del Napoli. Ci vuole poi un furore particolare, sul rettangolo verde: mai adagiarsi, i grandi giocatori spiccano rispetto agli altri non tanto e non solo per una differenza tecnica ma perché riescono ad esprimersi costantemente al massimo".
"La nostra è una formazione che per qualità individuali può rivelarsi molto pericolosa in trasferta. Mi aspetto molto dai singoli, che in generale, nel calcio, non possono e non devono nascondersi dentro la squadra", conclude Montella.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati