Consorzio autostrade e aziende sanitarie, scattano nomine alla Regione

Anna Rosa Corsello al vertice del Cas. Volti nuovi nelle Asp di Agrigento, Catania e Messina

PALERMO. Anna Rosa Corsello al vertice del Consorzio autostrade, Salvatore Messina alla Asp di Agrigento, Gaetano Sirna e Francesco Poli in quelle di Catania e Messina. È una pioggia di nomina, quella che la giunta Lombardo ha messo a punto nella notte fra martedì e mercoledì.
La Corsello, che guida anche l’Ispettorato regionale del lavoro, è una delle dirigenti più esperte e in ascesa. Lombardo le ha già affidato anche la difficile fase di chiusura della Multiservizi. E ora si affida a lei anche per la delicata gestione del Cas, colpito fra siluramenti e ricorsi da un’altalena di nomine al vertice negli ultimi due anni. Formalmente la Corsello è stata nominata commissario straordinario.
Stessa soluzione per coprire i posti vuoti al vertice delle Aziende sanitarie provinciali, dopo le dimissioni (indotte) di due dei tre manager che hanno sforato il budget, Giuseppe Calaciura a Catania e Salvatore Giuffrida a Messina, e la revoca dell’incarico a Salvatore Olivieri ad Agrigento. Ad Agrigento va Salvatore Messina: 59 anni, nato a Piazza Armerina, da aprile era direttore di unità operativa complessa all'Asp di Enna e coordinatore amministrativo dell'area territoriale di Enna. Il commissario dell’Asp di Catania, Gaetano Sirna, ha già guidato la Asl messinese ai tempi del governo Cuffaro, fra il 2005 e il 2007: 58 anni, nato a Cesarò (Messina), è stato anche direttore di presidio ospedaliero a Lipari (1999), a Patti (2000) e Taormina (2003). Dal novembre del 2006 al 31 agosto 2009, Sirna è stato direttore generale dell'azienda ospedaliera «Papardo» di Messina per poi assumere il ruolo di direttore sanitario all'ospedale di Taormina (fino all'aprile 2010) e quindi dell'azienda ospedaliero universitaria «Policlinico - Vittorio Emanuele» di Catania.
Infine, a Messina va Francesco Poli. Si tratta del braccio destro di Russo nella sanità: l’uomo con cui l’assessore ha scritto buona parte della riforma e dei successivi provvedimenti amministrativi. Poli, catanese di 74 anni, resta anche manager del Cannizzaro di Catania. Lombardo ha anche nominato Pietro Valenti commissario straordinario dell’Asi di Siracusa.
Su proposta dell'assessore alle Infrastrutture, Pier Carmelo Russo, la giunta ha autorizzato la sottoscrizione del contratto di servizio con Trenitalia per il potenziamento dei servizi sulle tratte dell'Isola, per i quali sono disponibili oltre 111 milioni. Via libera all'utilizzo di 48 milioni per l'acquisto di nuovi vagoni.
In arrivo anche 26,6 milioni per i Comuni siciliani che hanno attivato misure di fuoriuscita dal bacino dei lavori socialmente utili. L'assessore alla Funzione pubblica, Caterina Chinnici, ha firmato il piano di ripartizione delle risorse relative al 2010. Il 50 per cento della somma è destinata ai Comuni con meno di 10 mila abitanti, e il numero degli Lsu coinvolti in tutta l'isola è di 19.896. Queste le risorse destinate alle nove province: Agrigento, 3,268 milioni per 2.260 lsu; Caltanissetta, 2,128 milioni per 809 lsu; Catania, 3,530 milioni per 2.408 lsu; Enna, 786mila per 655 lsu; Messina, 4,081 milioni per 2.997 lsu; Palermo, 5,945 milioni per 6.621 lsu; Ragusa, 2,201 milioni per 923 lsu; Siracusa, 2,273 milioni per 1.365 lsu; Trapani, 2,452 milioni per 1.858 lsu.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati