Rapina all’Eurobet, fermato il complice

Arrestato Salvatore Ferdico, sarebbe lui l’altro autore dell’assalto al centro scommesse in cui è morto Renato Di Blasi, rimasto ucciso dopo una colluttazione con due impiegati

 Nel pomeriggio i carabinieri del Nucleo operativo della compagnia di Palermo Piazza Verdi, hanno arrestato Salvatore Ferdico, 30enne pregiudicato palermitano con l’accusa di rapina.
L’uomo è considerate il complice di Renato Di Blasi, deceduto ieri sera all’Ospedale Civico dove era ricoverato in sala rianimazione dopo essere stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico al cranio.
I due avevano fatto irruzione nel “Centro scommesse Eurobet”, in via San Raffaele Arcangelo, nel quartiere Villaggio Santa Rosalia, ma la rapina era terminata con una violentissima colluttazione tra aggressori e vittime. Di Blasi era stato ricoverato in fin di vita, mentre le due vittime, una coppia di 39 e 19 anni, dipendenti presso la citata attività, erano state trasportate al Policlinico per ferite varie, ma non in pericolo di vita.
I militari hanno monitorato i pronto soccorsi degli ospedali cittadini, confrontando l’identità e la provenienza dei pazienti che avevano i sintomi o necessità di cure compatibili con quelli del rapinatore.
L’analisi dei dati ha evidenziato che Ferdico si era recato, nella fascia oraria poco successiva alla rapina, al pronto soccorso del Policlinico ed aveva delle ferite alla testa e dolori al torace, compatibili quindi con le risultanze cliniche scaturite dalla colluttazione all’interno del centro scommesse.
Ferdico è stato bloccato dai carabinieri nella sua abitazione di via San Raffaele Arcangelo, a un centinaio di metri dalla scena del crimine, e tradotto all’Ucciardone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati