Palermo, morto il magistrato Giuseppe Prinzivalli

PALERMO. E' morto a Palermo il magistrato Giuseppe Prinzivalli, 81 annni, che fu procuratore a Termini Imerese (Pa), presidente di corte d'Assise e giudice di corte d'Appello a Palermo e che presiedette il cosiddetto "maxiprocesso ter".  
Dopo una lunga carriera in magistratura Prinzivalli venne indagato nell'ottobre '93 e poi rinviato a giudizio per concorso esterno in associazione mafiosa. Al centro dell'indagine proprio la sua "gestione" del maxiprocesso ter perché secondo la procura nissena avrebbe "tenuto a scardinare e ad annullare con la sentenza del maxiprocesso ter l' esistenza verticistica di Cosa Nostra". Prinzivalli era accusato di aver rimesso in discussione il cosiddetto "teorema Buscetta" cioé la tesi secondo cui la cupola di Cosa nostra non può non conoscere e quindi gestire le attivita criminali che avvengono nel proprio territorio compresi gli omicidi. Prinzivalli venne accusato anche di aver preso denaro per aggiustare sentenze.   
Dopo un iter travagliato durato oltre 15 anni, con condanne e assoluzioni, la corte di appello catanese ha assolto per prescrizione del reato il magistrato. Prinzivalli era già andato in pensione.   
I funerali di Giuseppe Prinzivalli si svolgeranno domani alle 10.30 nella chiesa del cimitero di Sant'Orsola a Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati