Paternò, tragedia sul lavoro: muoiono due operai

Agatino Guerrera, di 34 anni, e Fortunato Caprino Miceli, di 57 anni, stavano lavorando ad un capannone di un'azienda in contrada Ciappe Bianche. Fatale un terribile volo da più di dieci metri. Indagini in corso

CATANIA. Due operai sono morti a Paternò (Catania) precipitando da un'altezza di circa 10 metri, mentre lavoravano ad un capannone di una azienda agricola in contrada Ciappe Bianche.    Sono Agatino Guerrera, di 34 anni, e Fortunato Caprino Miceli, di 57. Il primo è deceduto sul colpo, l'altro durante il trasporto all'ospedale Cannizzaro. L'incidente mortale è avvenuto mentre i due stavano sistemando una grondaia. I carabinieri indagano per stabilire la dinamica esatta dell'accaduto.


I due operai sono precipitati dentro il capannone e ciò sarebbe avvenuto, secondo i primi accertamenti, a causa del cedimento del tetto di cemento del capannone, che era stato da poco sostituito perché in eternit. Alla tragedia avrebbe assistito un tecnico che seguiva i lavori, che per lo choc ha dovuto far ricorso alle cure dell'ospedale.    Le indagini, condotte dai carabinieri della compagnia di Paternò sono coordinate dal sostituto procuratore Alessandra Chiavegatti.    


Il corpo di Agatino Guerrera è stato restituito ai familiari. Non ancora quello di Fortunato Caprino Miceli, che - contrariamente a quanto reso noto in precedenza - è morto poco dopo l'arrivo all'Ospedale Cannizzaro a causa dei numerosi traumi riportati nella caduta.     I due operai lavoravano per un ditta di Catania, la 'Caruso montaggi', che a sua volta aveva avuto in appalto i lavori dalla ditta 'Ecoin'

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati