Ypsigrock 2011, a Castelbuono la festa Indie dell'estate siciliana

Una line up di livello internazionale conferma la forte ascesa del festival siciliano, che si svolgerà dal 4 a 7 agosto, inserito ancora una volta nella “Guide to Summer Festival” di Pitchfork

CASTELBUONO. A Castelbuono, tra poco più una settimana, andrà in scena, uno tra gli eventi imperdibili dell’estate italiana sotto il segno dell’indie music:  Ypsigrock Festival. Tante le novità previste per la quindicesima edizione consecutiva che si svolgerà dal 4 al 7 agosto: concerti, campeggio e show case faranno di Castelbuono una delle mete ambite per tutti gli amanti dei festival. Come tradizione, l’Associazione Culturale Glenn Gould,  guidata da Mario Antonio Prestianni, propone anche per quest’anno una line up originale e ricercata, il tutto promosso in uno scenario davvero incantevole e unico per la musica all'aperto: Il castello dei Ventimiglia di Castelbuono.

 

Il cartellone, come di consueto, sarà basato sulla regola dell’Ypsi Once ovvero solo una volta si sale sul main stage del Castello, e così le scelte dei direttori artistici Gianfranco Raimondo e Vincenzo Barreca hanno premiato alcune delle migliori band della scena indie mondiale,facendo guadagnare in questo modo ad Ypsigrock Festival la segnalazione nella  “Guide To Summer Festivals” della prestigiosa fanzine Pitchfork accanto ai più blasonati festival. Ypsigrock Festival alzerà il sipario giovedì 4 agosto con l’apertura del camping, immerso nel Parco Naturale delle Madonie. I concerti inizieranno venerdì 5 agosto. A pestare per primi il main stage del Castello, direttamente dal concorso “Avanti il prossimo…” (il contest attraverso cui le migliori band emergenti italiane possono esibirsi al Festival) saranno i calabresi Captain Quentin. Quindi, a seguire la prima chicca della quindicesima edizione: Josh T. Pearson, l’ex leader dei Lift To Experience, è tornato in scena lo scorso marzo con Last Of The Country Gentlemen (Mute). L’album - suo esordio solista - condensa in sette tracce un cantautorato intimo e introspettivo vicino al country e al folk classico.


Le note minimali della chitarra e dal timbro pastoso di emozioni dell’artista texano lasceranno la scena a Twin Shadow. Il musicista americano delizierà il pubblico di Ypsigrock Festival con il lusinghiero esordio “Forget” (4/AD/Terrible), prodotto da Chris Taylor dei Grizzly Bear. Considerato tra i migliori lavori del 2010 (NME, Rolling Stone, Spin e Pitchfork). Il tour di Twin Shadow toccherà alcuni dei più importanti festival mondiali: Coachella, Bonnaroo e Sasquatch. La prima giornata di concerti si chiuderà con l’esibizione degli americani Pere Ubu. Osannati per la grande performance fatta al recente Primavera Sound di Barcellona,  la band capitana da David Thomas  si presenterà a Castelbuono nell’unico ed esclusivo show estivo in Europa. Sul palco del Castello i Pere Ubu suoneranno  per intero il capolavoro d’esordio “The Modern Dance”, datato 1978,   ritenuto non a caso  opera di fondamentale importanza per la new wave e pietra miliare dell’interna scena musicale alternativa mondiale.


Il 6 agosto si inizierà con la seconda band di  “Avanti il Prossimo…”: gli Honeybird & The Birdies. A seguire le grosse sorprese del 2011 ovvero gli Esben and The Witch, con il loro post-punk/goth che a Castelbuono sarà sviluppato attraverso il loro debutto Violet Cries (Matador), e gli Yuck con i loro suoni ricchi di evocazioni musicali tipiche degli anni 90. A chiudere l’attesa esibizione del duo electro pop Junior Boys, ovvero Jeremy Greenspan e Matthew Didemus, che presenteranno nello splendido scenario di piazza Castello It's All True, l’ultimo album pubblicato il 14 giugno per la Domino, ricco delle più disparate contaminazioni elettroniche pronte ad esplodere live per la gioia del pubblico.


L’ultima giornata di Ypsigrock Festival si aprirà con la guest italiana della quindicesima edizione: DiMartino. Il promettente trio palermitano, che da poco ha pubblicato “Cara Maestra abbiamo perso” (pippola music) esprime eleganza melodica unita all’asprezza rock producendo brani intensi e raffinati dal ritmo incalzante e moderno, confermandosi una delle migliori realtà cantautoriali del Bel Paese. Seguirà l’esibizione dei  Mount Kimbie (Kai Campos e Dom Maker), precursori del post-dubstep ed esplosi nel 2010 con  Crooks & Lovers (Hotflush). Calerà il sipario sulla quindicesima edizione di Ypsigrock con le chitarre dei Mogwai: La band scozzese ha un sound particolare che si è evoluto nel corso dei vari album dove vengono richiamate le più disparate  connessioni.  Il loro rock innestato di pulsazioni elettroniche ed esplosioni psichedeliche riempirà ogni spazio di piazza Castello regalando al pubblico un appuntamento davvero imperdibile.

 
I concerti saranno anticipati dalla novità di quest’edizione: gli show case.  Da  venerdì 5 a domenica 7 le vie di Castelbuono ospiteranno le esibizioni in acustico di molti artisti, alcuni già ospiti del Festival, con line up create e improvvisate per l’occasione. Tra le formazioni in concerto spiccano Camera 237, Colapesce e Marlowe.


Gli abbonamenti potranno essere acquistati solo sul sito del festival (www.ypsigrock.com) e sino al 3 agosto al prezzo di 37 euro; mentre i biglietti giornalieri, al prezzo di 17 euro, possono essere acquistati on line e al botteghino del festival. Il campeggio prenotabile solo online fino al 3 agosto è disponibile al costo unico a persona di 26 euro www.ypsigrock.com e info@ypsigrock.it

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati