Traffico, via al primo week-end da "bollino nero"

Undici milioni di italiani in viaggio per la prima vera ondata di partenze. Secondo gli osservatori, però, andrà in vacanza il 10% in meno rispetto all'anno scorso a causa della crisi finanziaria

ROMA. Quella di oggi è la prima, vera ondata di partenze degli italiani, tanto che il gruppo Autostrade prevede una mattinata da 'bollino nero' e dalle ore 16 di oggi è riunito 'Viabilita' Italià, il Centro di coordinamento nazionale per fronteggiare le situazioni di crisi in materia di viabilità.     Nel pomeriggio Autostrade per l'Italia ha registrato i primi incrementi dei volumi di traffico lungo le direttrici autostradali dai grandi centri urbani verso le località di villeggiatura. In particolare il traffico intenso sta interessando la direttrice di collegamento tra la Lombardia e la costa adriatica, attraverso le autostrade A1 Milano-Napoli, da Milano a Bologna e A14 Bologna-Taranto, da Bologna ad Ancona. Intensificazione del traffico anche nel tratto toscano dell'A1 verso sud in prossimità di Firenze, e più a sud in prossimità della Capitale.    


Secondo il Cescat-Centro Studi Casa Ambiente e Territorio di Assoedilizia e Aiaga-Associazione Italiana Amici Grandi Alberghi nel week-end in arrivo si metteranno in viaggio per le località turistiche 11 milioni di italiani: 6 milioni per uno-due giorni, 5 milioni per le vacanze vere e proprie. Secondo l'Osservatorio di Milano, invece, saranno 9 milioni le partenze previste per questo fine settimana e 7 per il prossimo week end, un 10% complessivo in meno rispetto all'anno passato. "La crisi morde sempre di più sugli italiani - afferma il direttore dell'Osservatorio di Milano Massimo Todisco - 9 milioni dei quali rinunciano anche a 2 giorni di ferie facendo solo il giorno di Ferragosto e chi si muove riduce all'osso le spese e di tutto questo ne risente pesantemente la nostra economia, specie considerando che si registra  anche un calo del 65% di turisti americani e giapponesi che vengono a passare le loro vacanze nel Bel Paese".  Diversi sono però i dati forniti dall'Osservatorio nazionale del Turismo del ministero del Turismo secondo il quale sono 26 milioni gli italiani che hanno già pianificato almeno una vacanza tra luglio e settembre, con un +2% delle prenotazioni.     


L'Italia sarebbe sempre più attraente non solo per gli italiani ma anche per gli stranieri: secondo i dati dell' Osservatorio del Turismo, riferiti ai primi sei mesi del 2011 e secondo anche le previsioni per l'estate, aumentano sempre più i connazionali che scelgono il nostro Paese come meta per il proprio viaggio. Il numero delle vacanze nei primi 6 mesi dell'anno è cresciuto del +5%, con un aumento dei soggiorni in Italia rispetto all'estero del +8,1%. "Sono dati assolutamente positivi - commenta il ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla - in un quadro internazionale di grave crisi economica, i numeri testimoniano la sostanziale crescita di tutto il settore.


L'Italia si conferma come meta prediletta anche per i viaggiatori stranieri - continua il ministro - Nei primi 4 mesi dell'anno, infatti, il numero di turisti provenienti dall'estero è cresciuto del +3,3% raggiungendo il totale di oltre 20 milioni di presenze".      Intanto le Fs annunciano un boom di biglietti venduti per le mete delle vacanze in questo ultimo venerdì di luglio: saranno oltre un milione gli italiani e i turisti che nell'ultimo fine settimana di luglio raggiungeranno in treno le località di vacanza. Infine, le previsioni del tempo, che parlano di un fine settimana caratterizzato da precipitazioni da isolate a sparse lungo l'arco alpino, settori appenninici del Centro Italia, oltre a isolati rovesci in Puglia, Basilicata e Campania. I fenomeni andranno verso un miglioramento nella giornate di domenica e lunedì 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati