Ordine degli avvocati di Palermo, attivo organismo di mediazione

PALERMO. Venti istanze di mediazione acquisite solo nella prima settimana di attività. E' positivo l'esordio dell'Organismo di mediazione forense, appena attivato dal Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Palermo, a cui chiunque può accedere per esperire la mediazione, ossia il tentativo di conciliazione fra le parti che è stato reso obbligatorio in alcune controversie, lo dice una nota dell'ordine. Il nuovo organismo, iscritto nel registro tenuto presso il ministero della Giustizia, è stato istituito, infatti, sulla base di quanto previsto dal decreto legislativo 28/2010 che ha reso obbligatoria la mediazione in alcuni casi e, tra le altre cose, nelle controversie in materia di diritti reali, divisione, successioni ereditarie, locazione e comodato. In funzione da una decina di giorni, sono già venti le istanze di mediazione acquisite solo nella prima settimana di attività dell'organismo di cui è responsabile l'avvocato Giuseppe Di Stefano. Lo sportello si trova nella stanza 33, al piano terra del tribunale, ed è aperto il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9 alle 12: uno spazio nuovo e accogliente, dove è disponibile la modulistica già predisposta per la presentazione delle istanze, anche per le controparti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati