Sequestrati 2 milioni di euro a un imprenditore nel Messinese

MESSINA. La polizia ha sequestrato ad un imprenditore a Capo D'Orlando (Me) beni del valore complessivo di due milioni di euro. Gli investigatori hanno constatato che c'era  una sproporzione tra il reddito dichiarato e i beni da lui posseduti. L'uomo, titolare di una ditta di espurgo è stato indagato per estorsione e associazione mafiosa.    In un'occasione l'imprenditore, insieme a un esponente del clan di Tortorici, avrebbe minacciato il titolare di una ditta concorrente per convincerlo a rinunciare a un appalto. I poliziotti hanno sequestrato anche conti correnti, appartamenti e terreni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati