Attacchi in Norvegia, il giovane fermato è anti-Islam

Ha 32 anni ed è sospettato di essere l'autore del duplice sanguinoso attentato di ieri a Oslo e sull'isola di Utoya. Secondo la polizia ha "caratteristiche tendenti alla politica di destra e anti-musulmana"

OSLO. L'uomo di 32 anni sospettato di essere l'autore del duplice sanguinoso attentato di ieri a Oslo e sull'isola di Utoya aveva opinioni ostili all'islam. Lo ha detto stamani la polizia norvegese senza tuttavia rivelare le motivazioni del suo gesto.
Gli elementi pubblicati dal sospetto su internet lasciano pensare che "ci siano caratteristiche tendenti alla politica di destra e anti-musulmana, ma è troppo presto per dire se questo sia un motivo per il suo gesto", ha detto il commissario di polizia Sveinung Sponheim alla tv pubblica Nrk.    
Almeno 87 persone sono morte in una esplosione avvenuta nei pressi della sede del governo a Oslo e nella sparatoria sull'isola di Utoya, a circa 30 chilometri dalla capitale norvegese, dove era in corso un meeting dei giovani laburisti. La polizia ha arrestato un uomo di 32 anni, norvegese, sospettato di essere implicato nei due attacchi, ma ha rifiutato di confermare l'identità resa nota da diversi media.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati