Nasce a Messina fondazione per le malattie neuromuscolari

MESSINA. E' stata istituita a Messina la fondazione Aurora onlus per la lotta alle patologie neuromuscolari. Ne fanno parte, tra gli altri, il Policlinico di Messina, l'Università degli studi, l'Uildm (Unione italiana lotta alla distrofia muscolare), l'Aisla (Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica) e la fondazione Telethon Messina. L'ente no profit curerà la gestione del centro clinico Nemo sud, il punto di riferimento ad alta specializzazione per la cura delle patologie neuromuscolari (distrofia muscolare, Sla e Amiotrofia spinale) per il Sud Italia. Si tratta di patologie dal grave impatto sociale con complessi percorsi di cura e assistenziali, che interessano circa 80 mila persone, cui si aggiungono 1.500.00 di portatori sani di Atrofia muscolare spinale (Smap). Il centro Nemo sud sarà dotato di 20 posti letto, day hospital e ambulatori ed utilizzerà una metodologia di intervento di tipo multi-disciplinare in sinergia con il dipartimento di neurologia e malattie neuromuscolari del policlinico. La fondazione Aurora onlus avrà, in questo contesto, lo scopo di facilitare l'assistenza alle persone affette da patologie neuromuscolari, di promuovere la ricerca clinica e di sostenere l'attività terapeutica. "Si conclude con successo - dice l'assessore regionale Massimo Russo - un percorso avviato diversi mesi fa tra la Regione, il Policlinico universitario 'G. Martino', l'Università di Messina e le maggiori associazioni nazionali, coinvolte nella lotta alle patologie neuromouscolari, che aggiunge unicità all'offerta di servizi del Ssr". Un messaggio di congratulazioni è giunto dal presidente di Telethon, Luca Cordero di Montezemolo, che ha sottolineato come questo progetto "non sarebbe stato possibile senza la sensibilità dimostrata dall'assessorato della salute regionale e dalla direzione generale del Policlinico universitario 'G. Martino', nel raccogliere con prontezza la proposta di dare vita ad un centro di eccellenza per le patologie neuromuscolari e nell'averlo posto in cantiere in tempi assai rapidi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati