Alla Regione arrivano altri nove consulenti

Sono 85 le nomine fatte dall'inizio dell'anno, per una spesa complessiva di oltre 600 mila euro. Gli ultimi andranno ai Beni culturali, Sanità, Agricoltura e Turismo

PALERMO. Sale a quota 85 il numero totale delle nomine fatte dall'inizio dell'anno alla Regione, per una spesa complessiva di oltre 600 mila euro. Degli ultimi nove consulenti, con un costo di circa 42 mila euro, tre andranno all'assessorato all'Agricoltura, tre alla Salute, due al Turismo e uno ai Beni culturali. I singoli compensi variano dai due ai seimila euro per incarichi che vanno da uno ai tre mesi di lavoro.
In particolare, i tre consulenti che l'assessore alle Risorse agricole, Elio D'Antrassi, ha voluto con sè sono: Margherita Scola che si occuperà delle iniziative per il contentimento della spesa pubblica; Giovanni Tumbiolo, ex assessore provinciale alle Attività produttive di Trapani, si occuperà di progetti di internazionalizzazione dei prodotti agroalimentari; e Giuseppe Carrà, con un incarico (per 5 mila euro fino al 15 luglio) sui calcoli dei nuovi premi del documento di giustificazione prodotto dall'Inea. Nello staff delll'assessore alla Salute, Massimo Russo, entrano: Amalia Panebianco come esperta del Servizio di Pianificazione e controllo strategico; Francesca Di Gaudio, esperta in Managment della diagnostica di laboratorio e Carmelo Mandarà, che curerà la razionalizzazione delle liste d'attesa. I due incarichi all'assessorato al Turismo, guidato da Daniele Tranchida, sono per Gaetano Amenta e Vincenzo Pintaudi. I due lavoreranno sulle problematiche dei distretti turistici e sulla promozione turistica del territorio. Infine, Maria Sabrina Leone si occuperà di cooperazione transfrontaliera per l'assessore ai Beni culturari, Uccio Missineo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati