Inchiesta Iblis, beni per 3 milioni sequestrati a imprenditore detenuto

Il provvedimento della Procura di Caltagirone riguarda immobili, mezzi, società e conti correnti riconducibili a Franco Costanzo. Avrebbe reimpiegato soldi provenienti da una truffa all'Inps

CATANIA.  Beni per tre milioni di euro sono stati sequestrati dai carabinieri a Franco Costanzo, di Palagonia, arrestato nell'ambito dell'operazione "Matrioska" su disposizione della Procura di Caltagirone e attualmente detenuto nell'ambito dell'operazione "Iblis".
Il sequestro dei beni - immobili, mezzi, società e conti correnti formalmente intestati alla moglie - è stato disposto al termine di accertamenti durante i quali gli investigatori hanno ricostruito operazioni finanziarie attraverso cui l'uomo avrebbe reimpiegato in attività imprenditoriali più di un milione e mezzo di euro frutto di una truffa ai danni dell'Inps già emersa durante l'operazione "Matrioska". L'indagine aveva fatto luce su una rete, nel Calatino, di prestanome che avrebbero amministrato i beni di Costanzo per sottrarli al controllo dell'autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati