Legge 104 alla Regione, cambia tutto

La giunta ha approvato un Ddl in materia di personale che riforma il ricorso ai benefici della norma per i dipendenti: inserite le limitazioni previste per gli statali

PALERMO. La giunta regionale ha approvato un disegno di legge in materia di personale che riforma, fra l'altro, il ricorso ai benefici della legge 104 (prepensionamenti) che attualmente concede il beneficio nell'ipotesi di grave stato di salute di un familiare (genitore, coniuge o figlio) del dipendente. Il nuovo disegno di legge adegua il sistema pensionistico dei dipendenti regionali a quello statale e limita il ricorso al pensionamento anticipato esclusivamente all'ipotesi di grave stato di salute del dipendente medesimo.
La giunta regionale di governo, riunita a Palazzo d'Orleans sotto la presidenza di Raffaele Lombardo, ha anche varato il piano di ripartizione dei finanziamenti agli enti gestori delle scuole di servizio sociale per l'anno 2010/2011. A beneficiarne saranno l'ESIS VITTORELLI e l'OPCER SANTA SILVIA-LUMSA entrambi di Palermo, la SANTA CATERINA DA SIENA di Noto (SR), l'ISTITUTO DI SOCIOLOGIA LUIGI STURZO di Caltagirone e l'IRSES di Giarre in provincia di Catania, l'ENAIP di Messina, il CENTRO CULTURA DI SC. SOCIALI di Caltanissetta e la SCUOLA STAGNO D'ALCONTRES di Modica in provincia di Ragusa. Complessivamente il piano di riparto ammonta a 1 milione e 400 mila euro.
E' stato, poi, istituito un tavolo tecnico per gli interventi necessari a fronteggiare l'emergenza del centro storico di Agrigento e ne è stato affidato il coordinamento all'assessore per l'Ambiente, Gianmaria Sparma. In materia di fondi comunitari è stato deliberato di sbloccare gli accantonamenti, pari al 30%, del P.O. FESR 2007/2013 in tutti i settori di intervento.
La giunta ha preso atto dell'accordo intercorso fra la Regione siciliana e la Conferenza Episcopale Siciliana per la tutela del patrimonio Culturale ecclesiastico insistente nell'isola. Sono stati approvati gli aggiornamenti a 4 Piani di assetto idrogeologico: Naso, Simeto - Alcantara, fiumara Niceto, torrente Timeto-fiumara Naso. Infine la giunta ha assentito alcune nomine. Si tratta di Giuseppe Storniolo quale componente del collegio dei revisori dei Conti dell'Ente Autonomo Fiera del Mediterraneo di Palermo, Antonino La Boccetta revisore dei conti dell'Ente Autonomo Fiera di Messina, Antonio Ceraulo componente effettivo e Salvatore Milazzo supplente dei revisori dell'Ente porto di Messina, Giuseppe Rocca presidente e Giuseppe Sapienza supplente del collegio dei revisori dei conti dell'Asi del Calatino, Pietro Ferrante, membro effettivo e Giuseppe Giovanni Panteoro, supplente, dell'Ente Autonomo Teatro di Messina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati