Estate, l'84% degli italiani andrà al mare

Lo dice una ricerca effettuata dalla società Jfc. La destinazione finale però rimane ancora un'incognita e si sceglierà una sola meta per un soggiorno più lungo

ROMA. Ben l'84.8% degli italiani  trascorrerà la propria vacanza al mare, a differenza dei  tedeschi che sempre più spesso optano per vacanze estive  alternative alla spiaggia.     La ricerca "L'estate 2011 degli italiani e dei tedeschi:  vacanze al mare, come e perche", realizzata da Jfc, società di  consulenza e marketing turistico, evidenzia anche come un  italiano su quattro non abbia ancora deciso la destinazione  della propria vacanza: gli italiani ancora indecisi sono il  26.8% mentre i tedeschi sono solo il 15,2%.     Cambia poi il modo di fare vacanza: solo 3 italiani su 10 farà  una sola vacanza per un periodo lungo e la stessa quota unirà  una vacanza lunga a più week end.


I tedeschi che opteranno per  un'unica vacanza sono il 39,8%, mentre il 40% vi aggiungerà  diversi week end. Come da tradizione, la maggior parte degli  italiani (40,5%) sceglierà come periodo di vacanza principale il  mese di agosto, mentre i mesi preferiti dai tedeschi rimangono  luglio e settembre rispettivamente per il 32,2% ed il 30,9%.       Gli italiani, poi, avranno vacanze più brevi: infatti, solo  il 35,9% di questi avrà un soggiorno di 2 settimane contro il  52,1% dei tedeschi. Internet diventa sempre più lo strumento per  la scelta della destinazione, al quale si affidano sia italiani  che tedeschi, rispettivamente per il 37,3% e il 41,9%.     Per quanto riguarda la fedeltà alla località in cui si  trascorre la vacanza estiva, dal campione di 1800 italiani  intervistati dalla società Jfk emerge che il 57,1% di coloro  che sono stati in una località della riviera Adriatica  dell'Emilia Romagna vi tornerà anche per le proprie vacanze  principali nel corso dell'estate ormai alle porte.     


Sempre con riferimento alla vacanza balneare, ma  concentrandosi sul mare estero, la quota di turisti italiani  fedeli, che quindi nell'estate 2011 trascorreranno le loro  vacanze estive nella stessa località balneare estera frequentata  la scorsa estate, scende al 18,8%. Alta, in questo caso, la  quota di coloro che non hanno ancora deciso, pari al 50%, mentre  coloro che già affermano di non tornare nella stessa località si  assesta al 31,3%. Infine, l'indice di fedeltà per il prodotto  montagna, sia esso in Italia o all'estero: il 28,6% di chi ha  trascorso la vacanza estiva in montagna lo scorso anno tornerà  nello stesso luogo anche nell'estate 2011, contro un 19,8% di  coloro che hanno già deciso che cambieranno destinazione.


Molto  alta la quota di coloro che non hanno ancora deciso se tornare o  meno nella stessa località: il 51,6%.  Infine, i mezzi di trasporto utilizzati per viaggiare: sia   gli italiani che tedeschi preferiscono utilizzare il proprio  mezzo di trasporto per andare in vacanza (rispettivamente 65,2%  e 52%), ma è alta anche la percentuale di coloro che utilizzano  l'aereo: gli italiani sono il 16,9%, mentre i tedeschi sono  circa il doppio (28,1%). L'albergo rimane la tipologia di  alloggio preferito per il 53,1% degli italiani e il 45,3% dei  tedeschi, e questi ultimi sono molto più predisposti a  trascorrere le vacanze anche in strutture extra-alberghiere come  campeggi e B&B. Infine, è interessante notare come gli italiani  e i tedeschi scelgono la propria destinazione. Tra le  prerogative sicuramente la qualità dei servizi e dell'ambiente e  la cordialità della gente. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati