Mafia, un arresto per tentato omicidio a Favara

Il provvedimento nei confronti di Pasquale Fanara, 52 anni. È ritenuto responsabile di un agguato che non si concretizzò nel 1995

FAVARA. I carabinieri del reparto operativo di Agrigento hanno arrestato, in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip del tribunale di Palermo, Pasquale Fanara, 52 anni, di Favara. L'uomo, già condannato, con sentenza passata in giudicato, a sei anni per associazione mafiosa nell'ambito del maxi processo "Akragas", è ritenuto responsabile di un tentato omicidio, messo a segno a Favara nel novembre del 1995. Un agguato che non si concretizzò soltanto per puro caso. Il commando di fuoco, di cui avrebbe fatto parte Fanara, sparò e colpì un uomo di Favara: credendolo morto non gli venne dato il colpo di grazia. A Fanara, già considerato uomo d'onore della famiglia mafiosa di Favara, i carabinieri del reparto operativo, coordinati dal maggiore Salvo Leotta e dal tenente Roberto Di Nunzio, sono arrivati grazie alle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia e alle indagini. L'inchiesta è stata coordinata dal procuratore aggiunto della Dda di Palermo Vittorio Teresi e dal sostituto Emanuele Ravaglioli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati