Priolo, fiamme al Petrolchimico “Situazione sotto controllo”

Alcune esplosioni sono state udite dai lavoratori nella zona "Castagnetti" nell'impianto Isab-Nord. Secondo le prime informazioni un lavoratore è rimasto ferito ed è stato trasferito in ospedale

PRIOLO GARGALLO. Allarme nel Petrolchimico a Priolo (Sr) per un incendio. Alcune esplosioni sono state udite dai lavoratori nella zona "Castagnetti" nell'impianto Isab-Nord. Secondo le prime informazioni un lavoratore è rimasto ferito ed è stato trasferito in ospedale.
La raffineria è stata sgomberata per motivi di sicurezza. Una nube alta sovrasta il Petrolchimico. Al lavoro le squadre interne della Raffineria e i vigili del fuoco.
Secondo fonti aziendali, le fiamme interessano le vasche di decantazione, dove si accumulano idrocarburi in superficie. Sempre secondo le stesse fonti, la situazione sarebbe sotto controllo.


AGGIORNAMENTO DELLE 12.04. Fonti aziendali riferiscono che l'incendio al petrolchimico di Priolo è stato spento. Intanto, sono tre gli operai, tutti di un'impresa esterna impegnata all'interno dell'impianto, rimasti feriti in maniera non grave nell'incidente. Due sono stati trasferiti al pronto soccorso dell'ospedale Umberto I di Siracusa, il terzo sarebbe stato trattenuto nell'infermeria aziendale. Due operai sarebbero rimasti intossicati, un altro contuso.
Per questioni di sicurezza, la strada statale che conduce alla Raffineria è stata chiusa. Alcuni lavoratori riferiscono che subito dopo l'incendio gli impianti sono stati sgomberati, i dipendenti sono stati trasferiti nell'area di sicurezza e poi fatti uscire dal Petrolchimico. Le vasche di decantazione, dove si sarebbe sviluppato il rogo, sono collegate all'impianto fognario e alcuni tombini sarebbero saltati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati