Uccise il padre ad Agrigento, chiesta condanna a 16 anni

AGRIGENTO. Il pm del tribunale di Agrigento, Santo Fornasier, ha chiesto la condanna a 16 anni di reclusione per Costantin Gennaro, 24 anni, di origine russa, accusato d'avere ucciso con una coltellata dopo un litigio il padre adottivo. L'omicidio avvenne, in via Sardegna nel quartiere agrigentino del Villaggio Mosé, l'8 novembre del 2009. La vittima si chiamava Damiano Gennaro, 61 anni. Secondo il perito nominato dal giudice, il giovane nel momento in cui massacrava a coltellate il padre adottivo, sarebbe stato capace di intendere e volere. Il processo - che si sta celebrando con il rito abbreviato - proseguirà il 28 settembre con l'arringa della difesa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati