Immigrazione, fermati due basisti egiziani nel Ragusano

RAGUSA. Altri due egiziani sono stati fermati dalla Squadra Mobile di Ragusa, in collaborazione con il Gruppo Interforze di contrasto all'immigrazione clandestina presso la Procura di Siracusa, nell'ambito delle indagini sullo sbarco di migranti avvenuto il 20 maggio scorso sul litorale ragusano. Si tratta di Mohamed Fathi Abdelakader, 47 anni, e Mahmud Moussa, 31, che devono rispondere di favoreggiamento dell' immigrazione clandestina nonché di sequestro di persona. Secondo gli investigatori, che nei giorni scorsi avevano fermato altri due egiziani, sarebbero i "basisti" dell'organizzazione. Nel corso dello sbarco, alcune decine di immigrati riuscirono a raggiungere la riva a nuoto e a dileguarsi, mentre altri 46 furono bloccati sul barcone, poi trainato nel porto di Pozzallo. La polizia ha adesso accertato che i fuggitivi sarebbero riusciti a raggiungere i centri abitati di Ragusa e Vittoria, dopo essere stati 'prelevati' dai due egiziani che li avrebbero segregati presso una abitazione nella disponibilità del clan criminale, fino a quando i clandestini non avessero saldato il loro debito.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati