Ko col Chievo, le pagelle di Carlo Brandaleone

Sirigu 7
 Senza le sue parate il passivo sarebbe stato ben più pesante. Bravissimo in un doppio intervento nel primo tempo su Mantovani e Moscardelli. Altrettanto bravo nella ripresa sullo stesso Moscardelli, che prova il gol in pallonetto. La nota migliore della partita.

Cassani 5
 Chiude con una prestazione ancora una volta sotto tono il suo peggiore campionato in maglia rosanero. Può riscattarsi in Coppa Italia. Anche per lui potrebbe essere stata l'ultima gara al Barbera col Palermo. Sul secondo gol del Chievo si fa sovrastare da Pellissier di testa. In difficoltà su Mantovani.

Goian 5,5 
Sbaglia su Pellissier nell'azione del primo gol del Chievo, quando resta cementato per terra. Sbaglia ancora un paio di volte nella ripresa, non riesce a tamponare sui rapidi inserimenti centrali degli avversari.

Muñoz 6 
Non gioca una grande partita e anche lui nel secondo tempo perde una pericolosissima palla al limite dell'area. Ma almeno ci mette il cuore, la grinta giusta, rischiando in un paio di interventi al limite del regolamento.

Darmian 5,5 
Non ripete la buona prestazione di Genova. Il Chievo sul fronte sinistro del Palermo spinge con Sardo, ma anche con Bogliacino e Darmian fatica a tenere la posizione. Non spinge e nella metà campo ospite si vede solo di rado.

Migliaccio 6 
Sarà solo una coincidenza, ma quando esce dal campo Migliaccio il Palermo si sgonfia e a centrocampo il Chievo dilaga. Insomma in questa squadra la sua presenza sembra fondamentale, soprattutto a protezione della difesa.

Acquah s.v. 
Comincia bene. Con i tempi giusti e con una serie di recuperi molto apprezzati dal pubblico del Barbera. Poi mostra tutti i suoi diciannove anni entrando pesante su Guana. Rimedia l'ammonizione e soprattutto la distorsione che può costargli la finale di Roma.

Nocerino 6,5 
Segna un bel gol per preparazione ed esecuzione. Stringe al centro, carica il destro e infila l'angolo basso più vicino. Qualche pausa nella ripresa quando il Palermo perde le misure ma è sempre tra i più positivi in campo.

Ilicic 5 
Una prestazione impalpabile. Qualche buon movimento nel primo tempo, poi nella ripresa sparisce. Non arriva mai al tiro, né all'assist. Con Cassani a destra non si capisce mai e non dà neppure una mano in fase difensiva. Da recuperare.

Pastore 5,5
Una gara dai due volti. Brillante e spigliato nel primo tempo, quando si mette in mostra per una grande azione tacco e punta e per un paio di dribbling. Poi anche lui comincia a sbattere contro il muro del Chievo. Cerca spazi a sinistra ma senza fortuna e si perde in mille inutili leziosismi.

Miccoli 6 
Il suo impegno è sempre massimo. Va vicino al gol dal limite, gioca ogni palla sempre in modo logico. Non ha nulla da rimproverarsi, a parte il fatto di non possedere l'esplosività degli anni scorsi. Esce dal campo tra gli applausi.
Liverani 6
In questo momento non può dare di più. Magari tra sette giorni cambia tutto. Gioca al suo ritmo, perde due palle, un bel tackle su Constant, una punizione dal limite fuori di pochi centimetri.

Kurtic 5,5
 Dovrebbe spaccare tutto con quel fisico che si ritrova. Invece non lo fa. Gioca mezzala a destra e produce poco. Sia in fase di spinta che in fase di interdizione.

Pinilla 5,5
 Non è forse al meglio. Quasi un tempo in campo provando con insistenza la soluzione personale. Non si rende mai pericoloso.



© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati