Sbarco a Mazara, trovato un cadavere

Il corpo sarebbe di un giovane extracomunitario. Rintracciato di fronte alle coste, dove poco prima erano arrivati quattoridici migranti

ROMA. Il cadavere di un giovane extracomunitario è stato trovato oggi dalla Guardia costiera nel tratto di mare, di fronte alle coste di Mazara del Vallo, dove poco prima c'era stato uno sbarco di 14 migranti. Lo si apprende al Comando generale delle Capitanerie di Porto.
All'alba di oggi, alle 4, polizia e carabinieri hanno rintracciato a terra, a Mazara del Vallo, 14 migranti che hanno detto di essere sbarcati poco prima con un gommone. Gli extracomunitari, di nazionalità ancora non accertata, hanno anche affermato - ma il racconto non è chiaro - che di altri tre di loro si erano perse le tracce, presumibilmente in concomitanza con lo sbarco. Le forze di polizia hanno quindi allertato la Guardia costiera che ha cominciato le ricerche nel tratto di mare davanti al luogo dove i migranti hanno detto di essere arrivati. Intorno alle 10 il ritrovamento del corpo di un uomo, apparentemente di giovane età. Del gommone utilizzato per lo sbarco nessuna traccia. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati