Sampdoria-Palermo, le pagelle di Carlo Brandaleone

Benussi 6
Debutta da titolare in campionato con una vittoria certamente «particolare». Non compie interventi di grande difficoltà e la Samp segna solo in un'azione macchiata dall'irregolarità di Biabiany. Sicuro nei rinvii, da un suo lungo rilancio nasce il primo gol del Palermo.
Cassani 6
Ingaggia un bel duello con Guberti, che è l'esterno di destra nel 4-4-2 di Cavasin. Non sempre Cassani ha la meglio sull'avversario, ma certo non si risparmia. Gioca una gara prudente e in fase offensiva di vede poco. Molto concentrato.
Muñoz 6,5
La Sampdoria in avanti non è da mille e una notte, anzi è piuttosto modesta. Muñoz se la cava senza danni sia su Pozzi, sia contro Maccarone, al quale nel primo tempo toglie dai piedi con grande facilità una serie di palloni. Sfiora il gol di testa.
Goian 6,5
Anche Goian gioca una gara molto attenta. Bravo di testa, attento nell'anticipo. La presenza in campo di Liverani lo aiuta, perché ha sempre un riferimento a cui appoggiare la palla.
Darmian 7
Gli tocca Biabiany, che è certamente l'attaccante più insidioso della Sampdoria. Darmian non riesce ad annullarlo (sarebbe difficile per chiunque), ma lo limita, lo porta sempre sull'esterno e quando c'è da ripartire lo fa con grande convinzione.
Migliaccio 6,5
Vantaggio a nessuno. Sembra questa la logica della sua gara. Anche in una giornata con poco in palio fa valere tutta la sua fisicità. Concede qualche partenza a Tissone, aiuta bene in fase difensiva e con la palla al piede non sbaglia mai.
Liverani 6
Non brillante come contro il Cesena, ma sicuramente affidabile. Il 4-4-2 avversario lo favorisce perché nessuno va a pressarlo. Liverani fa girare la palla con lucidità conferendo alla squadra un assetto sempre costante.
Nocerino 6
Gioca anche lui con grande dinamismo a sinistra, soprattutto nel primo tempo. Cerca spesso lo scambio con Miccoli, arriva un paio di volte al tiro. Nel secondo tempo si concede qualche pausa ma Nocerino non si ferma dall'inizio del campionato. Domenica potrebbe fare l'en plein.
Ilicic 6
Un po' a corrente alternata. Potrebbe trovare più spazio tra le linee della Sampdoria, invece spesso si incarta con giocate complicate. La sua migliore cosa l'assist per Miccoli sul gol del Palermo. Anche lui quando c'è la possibilità di ripartire è micidiale.
Hernandez 6
Tanto movimento, poca sostanza. Almeno nel primo tempo, quando si mette in mostra solo per il colpo di testa da cui nasce la rete di Miccoli. Meglio nella ripresa. Offre a Pinilla l'assist per il raddoppio restituendo le cortesie di Roma. Si fa ammonire e sarà squalificato.
Miccoli 6,5
Era la sua partita e la onora come meglio non potrebbe. Spinge la squadra, incoraggia i compagni, cerca sempre la palla e quando la trova nella posizione giusta non sbaglia.
Bacinovic6
Va in campo appena Liverani avverte i primi segnali di fatica. Gioca una gara molto concreta, diremmo cattiva e rimedia il cartellino giallo. Salterà la partita col Chievo.
Pinilla 6.5
Non tutto quello che fa è perfetto, ma chiude il conto con un contropiede di forza e precisione che ne conferma tutte le qualità.
Bovo sv. Una quindicina di minuti in campo sulla sinistra per difendere il vantaggio. Si fa trovare pronto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati