Sicilia, Qui Catania

Etnei a caccia del record di punti

L'obiettivo dei rossazzurri è battere la Roma per arrivare a quota 45, mai raggiunta dal ritorno in A. Massimino tutto esaurito

CATANIA. Il record di punti in Serie A e una salvezza da festeggiare congedandosi nel modo migliore dal proprio pubblico: se la Roma va a caccia di un posto in Champions League, il Catania ha le sue buone ragioni per onorare al meglio la sfida interna di domani con i giallorossi.   
Il tutto esaurito allo stadio, con 20 mila presenze previste sugli spalti del Massimino, testimonia come l'ultima uscita casalinga stagionale degli etnei sarà tutt'altro che una semplice passerella.  La squadra di Simeone si è messa al sicuro vincendo domenica scorsa a Brescia e adesso insegue il primato di punti (45) da quando è tornata nella massima serie: per migliorarlo ne servono tre, da raccogliere sfruttando gli ultimi due impegni contro Roma e Inter.    
Il Catania ci proverà subito, tenendo fede a una tradizione che nel recente passato l'ha visto spesso protagonista di incontri decisamente intensi contro i giallorossi. La conferma arriva dalle parole del portiere Mariano Andujar, che prima di ogni cosa, però, questa mattina in conferenza stampa ha tenuto a chiarire il senso di alcune sue dichiarazioni apparse su un quotidiano argentino, secondo il quale il numero rossazzurro uno avrebbe intenzione di cambiare aria a fine campionato.   
 "Tengo a precisare - ha detto Andujar - che le mie frasi sono state tradotte e sintetizzate male. Ho semplicemente detto, rispondendo a una domanda specifica, che se arrivasse l'offerta di una grande squadra sarebbe bello cogliere l'occasione. Ma questo è normale. Ho specificato che ancora mancano due partite e che ho un contratto con il Catania. Mi premeva sottolinearlo, non voglio mancare di rispetto a società e tifosi".    
"Ora voglio concentrarmi sulla partita la Roma - ha aggiunto il portiere, il cui nome è stato accostato anche al club capitolino - e sul record di punti in Serie A. Ci teniamo a battere il primato societario. Il traguardo non è lontano, dobbiamo provarci. Vi assicuro che le motivazioni, collettive e personali, non mancano. Nessuno di noi si sente già in vacanza".    
Sono 21 i giocatori convocati da Simeone. C'é pure Ricchiuti, non al meglio e destinato al massimo alla panchina. Spolli ha smaltito gli acciacchi accusati in settimana e giocherà accanto a Silvestre. In mediana conferma per Biagianti e rientro di Ledesma, in avanti Maxi Lopez torna tra i titolari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati