Sicilia, Cultura

"Le mille bolle blu", storia di un amore clandestino in scena a Vittoria

Il monologo, scritto dal giornalista Salvatore Rizzo e interpretato da Filippo Luna, è tratto da una raccolta di storie sull'omosessualità maschile ambientate in Sicilia. Venerdì 25, sarà al Teatro “Vittoria Colonna”

PALERMO. Un amore disperato, vissuto clandestinamente per trent’anni nella Palermo degli anni Sessanta. Ecco “Le mille bolle blu”. La struggente storia d’amore di Nardino, barbiere di bottega e dell’avvocato Emanuele, andrà in scena venerdì 25 febbraio, alle 21, al Teatro comunale “Vittoria Colonna” di Vittoria, in provincia di Ragusa.
Il monologo, scritto dal giornalista Salvatore Rizzo, interpretato e diretto da Filippo Luna, è la storia di un sentimento vero, profondo e universale che coinvolge ed emoziona lo spettatore fin dalle prime battute. La scintilla tra i due giovani scatterà nella bottega di Nardino, che diventerà così il rifugio segreto della loro storia. Il patto d'amore tra i protagonisti, che vivranno parallelamente la loro “normale” vita di mariti e padri di famiglia, resterà inossidabile dal 1961, l'anno in cui Mina cantava, appunto, “Le mille bolle blu”, fino agli inizi degli anni ’90, quando Emanuele muore.
Tratto dall’omonimo racconto di cui Salvatore Rizzo è autore insieme con Angela Mannino e Maria Elena Vittorietti, il monologo è pubblicato in “Muore lentamente chi evita una passione. Diverse storie diverse”. Una raccolta di dieci storie, tutte autentiche, di omosessualità maschile ambientate in Sicilia, dai primi anni del Novecento fino ai giorni nostri. “Le mille bolle blu” ha debuttato in teatro nel novembre 2008, in anteprima nazionale, al Teatro Nuovo Montevergini di Palermo, riscuotendo grande successo di pubblico e di critica. Sempre nel capoluogo siciliano si sono susseguite diverse repliche che hanno registrato sempre il “tutto esaurito”. Nell’estate del 2009 il monologo è stato ospitato da alcuni festival siciliani, tra cui le Orestiadi di Gibellina, Taormina Arte, il cartellone del Teatro Stabile di Catania e a Enna. Infine, nell’aprile 2010 è stato ospite al Teatro Piave di Santo Stefano di Cadore, all’interno della rassegna “Un ponte culturale per la convivenza civile nella legalità”; e nel dicembre 2010 al Teatro Subasio di Spello, in provincia di Perugia, all'interno della rassegna “La bella stagione”. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati