Raid contro Gheddafi, ucciso uno dei figli

L’ultimogenito del rais ha perso la vita durante un attacco della Nato. Il leader libico, che si trovava nell’edificio colpito, è riuscito a salvarsi

TRIPOLI. Il leader libico Muammar Gheddafi si trovava nell'edificio colpito da un raid della Nato ma è rimasto illeso. Lo ha reso noto un portavoce del governo di Tripoli. Nell'attacco è invece morto il suo ultimogenito, Saif al-Arab. "La casa di Saif al Arab, il più piccolo dei figli della Guida (il leader libico), è stata attaccata con potenti mezzi", ha detto il portavoce del governo di Tripoli, Mussa Ibrahim in una conferenza stampa.  "La Guida si trovava nell'abitazione assieme a sua moglie con amici e parenti ed è sano e salvo" .

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati