Acqua, Gela a secco da quasi due settimane

Protestano i cittadini. Riunione tra il sindaco Fasulo e i vertici di Caltaqua per superare l'emergenza

GELA. Senz'acqua da quasi 15 giorni: Gela è in piena emergenza idrica. I cittadini tempestano di telefonate il comune e il sindaco, Angelo Fasulo, che diffida la società di gestione del servizio idrico, Caltaqua, accusandola di "pressapochismo" e di "scarsa sensibilità" verso le esigenze della collettività.
Lo stesso Fasulo ha convocato nel tardo pomeriggio una riunione d'urgenza in municipio con i vertici dell'azienda, che in questi giorni ha bloccato ogni comunicazione esterna con enti pubblici e utenti. Il vice presidente di Caltaqua, José Gozo, si è giustificato attribuendo a una serie di imprevedibili guasti la carenza idrica della settimana santa, a Gela, ma ha ammesso, altresì, l'esistenza di responsabilità aziendali per quanto riguarda interventi tecnici tesi a ottimizzare l'erogazione che invece si sono rivelati sbagliati e controproducenti.
Tuttavia, ha garantito che da domani la distribuzione idrica riprenderà normalmente, cioé a giorni alterni (tra zona alta e zona bassa della città). Il sindaco si è detto irritato per il comportamento di Caltaqua e ha annunciato azioni legali se si dovessero ripetere disservizi simili a quelli verificatisi prima e dopo Pasqua.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati