Arresto Minardo, l'Idv: "Il Pd tolga l'appoggio a Lombardo"

Lo dice il senatore Fabio Giambrone, segretario regionale del partito in Sicilia. "Abbiamo espresso i nostri gravi sospetti sulle attività del Copai diverse volte"

Sicilia, Cronaca

PALERMO. "L'inchiesta condotta dalla Procura di Modica, che ha portato all'arresto di cinque persone, tra cui un deputato del Mpa, conferma le nostre ripetute denunce politiche: la questione morale in Sicilia è ormai ai massimi livelli e, se il governatore Lombardo non si decide a fare un passo indietro, devono essere le forze responsabili a metterlo in minoranza". Lo dice il senatore Fabio Giambrone, segretario regionale di Idv in Sicilia.     "Abbiamo espresso i nostri gravi sospetti sulle attività del Copai diverse volte - aggiunge - e, in particolare, nella conferenza stampa della scorsa settimana organizzata dal capogruppo Idv nel Consiglio provinciale di Ragusa e vicepresidente del partito, Giovanni Iacono: non è più possibile fingere di non vedere la cattiva gestione ed i comportamenti eticamente censurabili da parte di alcuni esponenti politici, frutto di un malcostume che è nostro dovere isolare e sconfiggere".   "Il Pd - conclude - non ha più scuse ed i temporeggiamenti non fanno che aggravare la situazione, ritiri dunque immediatamente l'appoggio alla Giunta Lombardo, altrimenti sarà complice della proliferazione di un sistema clientelare e affaristico che avvelena la Sicilia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati