Fermato Ciancimino, Messineo: "Falsificato foglio che ci diede"

Il procuratore: "Nell'elenco di nomi sulla fotocopia consegnata ai pm di Palermo, quello di Gianni De Gennaro sarebbe stato "interpolato" secondo l'analisi fatta dalla polizia scientifica"

PALERMO. "Nell'elenco di nomi sulla fotocopia consegnata ai pm di Palermo da Massimo Ciancimino, quello di Gianni De Gennaro sarebbe stato "interpolato" secondo l'analisi fatta dalla polizia scientifica. Lo conferma il procuratore di Palermo, Francesco Messineo.    Ciancimino aveva spiegato ai magistrati che quell'appunto di suo padre conteneva personaggi vicini ai servizi segreti che avrebbero svolto un ruolo nella presunta trattativa tra Stato e mafia. Assieme ai nomi di Restivo, Ruffini, Malpica, Parisi, Sica, Contrada, Narracci, Delfino, La Barbera (dattiloscritti) c'é anche quello di De Gennaro, manoscritto, legato al nome "Gross" con una freccia.


"La scientifica ha stabilito con certezza assoluta - spiega Messineo - che il nome di De Gennaro é stato estrapolato da un altro documento presentato da Massimo Ciancimino e posto in quel foglio. In questo momento non ci risulta che ci siano altri documenti 'falsificati' ma non lo possiamo escludere, visto che la scientifica analizza i fogli che Ciancimino ci ha dato in vari periodi". Messineo esclude che il fermo del testimone possa "incrinare qualsiasi rapporto con Ciancimino per il semplice fatto che "questo rapporto privilegiato non c'é mai stato". "Lui ci ha consegnato dei documenti e ci ha detto delle cose che noi abbiamo vagliato - dice il magistrato - Ultimamente non è stato comunque convocato dalla Procura ma si é presentato spontaneamente". "Nel momento in cui succedono cose che configurano un comportamento di questo tipo - conclude - non possiamo che intervenire di conseguenza".    Ciancimino è stato fermato nel territorio comunale di Parma e ora il gip della città emiliana si dovrà pronunciare sul fermo per l'eventuale convalida e poi sull'eventuale misura cautelare provvisoria. Poi dichiarando la sua 'incompetenza' territoriale trasferirà gli atti a Palermo dove si dovrà pronunciare un altro gip.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati