Commercio, negozi aperti a Pasquetta e chiusi a Pasqua

Domenica saracinesche abbassate anche nei grandi centri commerciali. Polemici i piccoli esercenti: "Sbagliato lavorare"

PALERMO. La tregua per il commercio palermitano scatterà a Pasqua, la prossima domenica, quando negozi e ipermercati resteranno chiusi. Un momento di respiro per i commessi che, dall'indomani, il giorno di Pasquetta, in molti casi torneranno dietro i banchi di vendita. Il Lunedì dell'Angelo - che cade per ilgiorno della Liberazione - pur essendo un giorno festivo, l'attività commerciale riprenderà a pieno ritmo: ipermercati e negozi tutti aperti. È l'effetto della liberalizzazione, consacrata con il riconoscimento dello status di città d'arte, che la Regione ha deciso di mantenere fino a tutto settembre e fornisce l'alibi ai commercianti di decidere se aprire o chiudere durante le domeniche e nei giorni segnati in rosso sul calendario. Una forma criticata dai piccoli commercianti e apprezzata dalla grande distribuzione organizzata, maledetta dai commessi e dai sindacati che, invece, vorrebbero una sorta di calendario delle giornate in deroga alla chiusura obbligatoria dei negozi. Compresse in pochi giorni, i commercianti dovranno gestire un filotto di feste e domeniche, avendo la libertà di decidere se aprire o chiudere.


Nel dettaglio, a Pasqua, a parte bar e ristoranti, i negozi saranno tutti chiusi, compreso i centri commerciali Forum e La Torre e Poseidon di Carini. Le cose cambiano a Pasquetta: si conteranno sulle punte delle dita ipiccoli negozi di abbigliamento e calzature che apriranno, mentre negli ipermercati e nei mercati storici saràunanormale giornata di lavoro. Al centro di Roccella, per esempio, la galleria aprirà dalle9 alle21 e l'area della ristorazione dalle 9 alle 24. Nel pomeriggio attività di animazione per i bambini. Aperto anche il centro La Torre e Poseidon di Carini. In città, i negozi di generi alimentari, comeda consuetudine, rimarranno aperti per mezza giornata, il tempo necessario per dare modo di fare provviste a chi ha in mente di dedicarsi alle gite fuoriporta. A tirarsi le polemiche dei sindacati Filcams, Fisascat e Uiltucs è l'apertura dei negozi per il primo maggio, dove si registrano alcune eccezioni. Al Forum rimarranno aperti solo i negozi della galleria e l'area ristorazione, mentre l'ipermercato Ipercoop sarà chiuso. Il centro di Borgo Nuovo, invece, chiuderà tutta la struttura. Al Poseidon è prevista apertura. Stessa cosa per i piccoli negozi della città. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati