Cronaca in classe. Palermo, clown e burattini tra i banchi