Intimidazione ai carabinieri, arrestato siracusano

SIRACUSA. E' stato sorpreso la scorsa notte mentre stava per recarsi a bordo di un'auto presa a noleggio e  con a bordo una bombola di gas da cucina verso la caserma della stazione dei carabinieri di Pachino, centro ad una  quarantina di chilometri da Siracusa, intenzionato, secondo gli  investigatori, a compiere un nuovo gesto intimidatorio. Per questo motivo Paolo Forestieri, 21 anni, è stato arrestato, in flagranza di reato, per minaccia continuata ed aggravata, pubblica intimidazione e tentativo d'incendio. Secondo gli investigatori sarebbe stato sempre lui, due giorni fa, ad appiccare il fuoco al muro di cinta esterno della stessa caserma  dei carabinieri. Militari dell'arma avevano individuato in Forestieri il probabile autore della prima intimidazione ma stavano ancora lavorando per acquisire i necessari riscontri. Il giovane era comunque costantemente tenuto sotto controllo anche perché sembra che avesse lanciato una sorta di messaggio di sfida agli stessi carabinieri annunciando che sarebbe tornato alla carica contro di loro. Quando ieri Paolo Forestieri ha noleggiato un'auto, militari dell'Arma lo hanno seguito e quando alle 4 della notte scorsa è uscito di casa con una bombola di gas sono intervenuti. Gli investigatori ritengono che il movente possa essere collegato a indagini per stalking avviate dai carabinieri nei suoi confronti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati