Lampedusa, Oms: "Alto il rischio di epidemie"

Il sovraffollamento dell'isola "desta forti preoccupazioni dal punto di vista igienico, anche se non sono emersi per ora quadri clinici legati a malattie infettive"

ROMA. Il sovraffollamento a Lampedusa rende "alto" il rischio di diffusione, anche epidemica, "di malattie infettive trasmissibili per via orofecale o respiratoria": è la conclusione a cui sono giunti gli esperti della missione congiunta di due giorni del Ministero della Salute e dell'Organizzazione Mondiale della Sanità Ufficio Regionale per l'Europa si è conclusa ieri. 
La situazione di Lampedusa "desta forti preoccupazioni dal punto di vista igienico, anche se non sono emersi per ora quadri clinici legati a malattie infettive tra le popolazioni giunte sull'isola dal Nord Africa. In base alle condizioni di sovraffollamento esistenti, si sottolinea l'importanza di mantenere alta la sorveglianza e la prevenzione delle malattie e di una continua attenzione alle misure di controllo ambientale”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati