Immigrati, Berlusconi: poveri cristi che cercano libertà

Vertice a Palazzo Grazioli sull'emergenza profughi a Lampedusa: il disagio può diventare per gli abitanti dell’isola una grande opportunità

Sicilia, Politica

ROMA. "Sono poveri cristi, la loro è una fuga da un mondo senza libertà, democrazia e benessere. E' proprio ciò che vanno cercando da noi". Silvio Berlusconi durante il vertice di ieri sera a Palazzo Grazioli sull'emergenza profughi a Lampedusa ha usato toni ben diversi dal 'fora de ball' di leder leghista Umberto Bossi.
Il premier ha chiesto ai ministri il massimo impegno di fronte a quella che ha definito una "emergenza umanitaria" spiegando di voler andare di persona domani sull'isola per dare un segno di massima attenzione e illustrare le molte misure e gli interventi compensativi ipotizzati nel vertice di ieri sera per l'isola che comunque verrà sgomberata dagli immigrati.   
Per il presidente del Consiglio quello che è stato un "disagio può trasformarsi per gli abitanti di Lampedusa in una grande opportunità".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati