Catania, appalti dei parcheggi: assolti gli imputati

La terza sezione penale del Tribunale, in merito alla realizzazione dei posteggi in project financing affidati dal Comune, ha stabilito che il fatto non sussiste. I giudici hanno disposto la restituzione delle strutture sequestrate

CATANIA. La terza sezione penale del Tribunale di Catania ha assolto, perché il fatto non sussiste, tutti gli imputati del processo sulla realizzazione di parcheggi in project financing appaltati dal Comune del capoluogo etneo. I giudici hanno disposto la restituzione delle strutture sequestrate, compreso il parcheggio della centralissima piazza Europa i cui lavori sono fermi dall'ottobre del 2007.   
I pm Giuseppe Gennaro e Francesco Puleio, durante il processo, avevano chiesto la ricusazione del Tribunale  per il rigetto di prove già ammesse in dibattimento e revocate con un'ordinanza. Secondo la Procura il tribunale avrebbe così anticipato l'esito del giudizio accettando le conclusioni della perizia, disposta dai giudici, dalla quale non emergerebbe alcun vantaggio di natura patrimoniale nella procedura dei progetti di finanza dei parcheggi.   
Nel procedimento per abuso d'ufficio erano imputati l'ex sindaco e attuale parlamentare del Pdl Umberto Scapagnini, l'ex direttore dell'Ufficio speciale per l'emergenza traffico Tuccio D'Urso, tre componenti la commissione di valutazione e tre imprenditori, i fratelli Mimmo e Sebastiano Costanzo e Ennio Virlinzi, rappresentanti legali di ditte che avrebbero dovuto realizzare i parcheggi.
Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati