Lampedusa, cittadini occupano il municipio

Gli abitanti chiedono il trasferimento in altri posti dei 5 mila migranti presenti nell'isola. "Non è razzismo, ma sopravvivenza"

LAMPEDUSA. E' stata occupata l' aula del consiglio comunale a Lampedusa. Alcuni abitanti, che chiedono il trasferimento in altri posti dei 5 mila migranti presenti nell'isola, hanno affisso striscioni di contestazione al governo. "Non è razzismo, ma sopravvivenza" c'é scritto in un grande manifesto sopra la tribuna del consiglio comunale.     In un altro si legge "State distruggendo il nostro futuro" mentre in uno striscione all'ingresso del municipio è disegnato un barcone con la scritta: "governo" e poi "arrivera???".       
Intanto viene potenziata l'assistenza agli immigrati. "Altri 12 tra volontari, operatori e medici della Croce Rossa Italiana e una nuova struttura sanitaria da oggi a Lampedusa: è così che la Croce Rossa Italiana, in accordo con le istituzioni locali, ha deciso di rafforzare la propria presenza sull'isola a seguito dell'elevato numero di migranti che stanno sbarcando": lo rende noto Tommaso Della Longa, portavoce della Croce Rossa Italiana presente a Lampedusa. "Il personale arrivato - spiega - si va ad aggiungere ai 15 tra volontari, operatori, medici, infermieri, logisti e mediatori culturali già presenti. La nuova struttura sanitaria della Croce Rossa ha viaggiato su un camion Cri a bordo di un traghetto proveniente da Porto Empedocle e sarà operativa già da oggi pomeriggio; sul traghetto sono stati imbarcati anche un'ambulanza, un pulmino e un fuoristrada. Le attività della Cri sono realizzate in collaborazione con il responsabile del Poliambulatorio di Lampedusa, che già stasera incontrerà il direttore sanitario della Croce Rossa, Fabio Romitelli, per pianificare gli interventi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati