Lombardo: "Condizioni disumane a Lampedusa"

Il presidente della Regione: "Non si affronta questo esodo con questi accampamenti. L'isola è ormai tunisina. E se diventassero 20 mila o 300 mila?"

LAMPEDUSA. "Come si sta affrontando l'esodo biblico di cui sento parlare da un mese, con questi accampamenti disumani?". Così il governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, tra le migliaia di tunisini accampati nell'area della stazione marittima con tende di fortuna costruite con sacchetti e stoffe raccattati in giro per le strade di Lampedusa. "Con 5mila ospiti Lampedusa è sotto emergenza. Se diventassero 20 mila o 300 mila, quanti si dice siano in partenza, come farebbe l'isola".C'é una condizione di rischio epidemia", ha detto inoltre il governatore, parlando al telefono con il commissario per l'emergenza immigrazione, il prefetto Giuseppe Caruso. Domani arriveranno a Lampedusa gli ispettori inviati dall'assessorato regionale alla Salute per verificare la situazione nei centri dove vengono ospitati i migranti ma anche per l'isola. Assieme ai funzionari ci sarà l'assessore alla Salute Massimo Russo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati