Palermo, protestano gli agenti penitenziari

PALERMO. Circa 300 agenti di polizia penitenziaria stanno partecipando a Palermo alla manifestazione regionale indetta dai sindacati di categoria per la mancanza di personale, di fondi, strutture, mezzi e il sovraffollamento delle carceri. Il corteo, che è partito dal carcere Ucciardone, sfilerà per le vie del centro fino alla prefettura.    "In una terra dove il problema vero è la mafia, come si fa a fronteggiare la situazione - dice il segretario regionale della Fns Cisl, Giovanni Saccone - senza mezzi, personale, strutture e risorse. Abbiamo organizzato lo stato di agitazione per chiedere al governo, che ha fatto della sicurezza il suo cavallo di battaglia durante l'ultima tornata elettorale, un intervento immediato. la Sicilia non può essere trattata in questo modo".    I sindacati, in particolare, lamentano la carenza di personale femminile, insieme all'inadeguatezza delle strutture. "A causa del sovraffollamento delle carceri - dice il segretario regionale del Sappe, Calogero Navarra - abbiamo difficoltà a garantire la sicurezza dei detenuti stessi dentro le carceri. Ci troviamo a dover sopperire una carenza di personale che si traduce nell'insofferenza dell'utenza dei detenuti stessi ed è alla base dei suicidi e degli atti di autolesionismo che negli ultimi tempi sono aumentati".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati