Il prezzo del petrolio in ribasso Ma la benzina costa sempre più

In giro fra i distributori di Palermo. In piazza Indipendenza la "verde" costa più di un euro e sessanta al litro. Il pieno più conveniente si può fare in viale Campania

PALERMO. Rimane alle stelle il prezzo della benzina che in un distributore Eni di piazza Indipendenza supera la soglia dell'euro e sessanta. Il pieno più economico in viale Campania, dove in due distributori (Tamoil ed Esso) la verde è venduta a 1,52 euro al litro. Non ci sono state "speculazioni" invece in occasione della festa per i 150 anni dell'Unità d'Italia, tra mercoledì e ieri infatti non si sono registrati aumenti nel prezzo del carburante.
Facendo un giro per i distributori della città è facile notare come il prezzo della benzina e del diesel variano da zona a zona anche se sono delle stesse compagnie petrolifere. A Pallavicino per esempio nelle pompe Ip ed Esso la verde è venduta in tutti e due a 1,59 a litro, mentre il diesel a 1,49. Ma basta fare un paio di chilometri per trovare un distributore, sempre della Ip, dove la verde costa 3 centesimi in meno e il diesel addirittura 4. Nella stessa via alla Eni e alla Erg la benzina invece costa 1,59 euro.
La strada dove più conveniente per gli automobilisti è senza dubbio viale Campania. Qui ci sono tre distributori: Esso, Tamoil e Ip. Nei primi due è possibile «fare benzina» a 1,52, nel terzo a 1,58. Dunque nei distributori più economici di viale Campania un pieno per una macchina che ha un serbatoio di 45 litri costa 68,4 euro, quasi cinque euro in meno rispetto a quello Eni di piazza Indipendenza dove si è registrato il prezzo più alto: 1,62 per la benzina e 1,52 per il diesel.
Costi più contenuti anche in viale Regione e in via Leonardo Da Vinci nei pressi della rotonda. Alla Eni (ex Motel Agip) la verde è a 1,54 e il diesel a 1,43, alla Erg 1,58 e 1,47, mentre alla Q8 1,58 e 1,48. Stessa compagnia (Eni) e stesso prezzo rispetto al distributore di viale Regione anche in via Terrasanta. Si sfiora l'euro e sessanta al litro invece nella pompa della Ip di corso Tukory.
Curiosi invece i due casi di via Crispi e piazza Giachery. Nella prima strada, all'altezza del cavalcavia, basta andare da una corsia all'altra per risparmiare 5 centesimi al litro. All'Eni la verde è venduta a 1,54 e il diesel a 1,44 mentre al distributore Ip di fronte il prezzo sale a 1,59 per la verde e a 1,49 per il gasolio. A piazza Giackery al contrario i tre distributori (Esso, Ip e Q8) vendono sia la verde che il diesel allo stesso prezzo: 1,56 e 1,45.
Quindi dopo l'impennata avuta qualche giorno fa a causa della crisi libica, il prezzo della benzina il città non è sceso. L'unica nota positiva è che i gestori non hanno ritoccato ancora verso l'alto il costo del carburante nella giornata di ieri. Magari pensando che il giorno di festa e la temperatura primaverile avrebbe spinto molte famiglie alle scampagnate fuori città.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati