Romano verso l’Agricoltura Perplessità al Quirinale?

Pronto il mini rimpasto nella squadra di Berlusconi. Il parlamentare siciliano dovrebbe sostituire Galan, pronto ad andare al ministero ai Beni culturali occupato da Sandro Bondi

ROMA. Silvio Berlusconi frena le aspettative di Claudio Scajola e prova ad accelerare sul rimpasto portando oggi all'attenzione del presidente della Repubblica il primo 'step' della ridefinizione della squadra di governo. Con Napolitano, il premier dovrebbe fare il punto sulla nomina di due ministri. Si tratterebbe di Saverio Romano, in pole per l'Agricoltura, e di Giancarlo Galan, in predicato di sostituire Sandro Bondi ai Beni culturali. Dovrebbe essere solo un primo giro d'orizzonte anche se in ambienti della maggioranza non si esclude del tutto l'ipotesi di una stretta addirittura in giornata.
Sulla squadra di governo si procederà per gradi. Al momento i 'ritocchi' riguardano solo due ministeri e sul timing inciderà il colloquio che il premier avrà domani con Giorgio Napolitano. Il Cavaliere illustrerà al Capo dello Stato la composizione della nuova squadra che dovrebbe prevedere appunto, lo spostamento di Giancarlo Galan dal ministero dell'Agricoltura a quello dei Beni Culturali (al posto del dimissionario Sandro Bondi) e la nomina di Saverio Romano proprio al dicastero dell'Agricoltura. Ed è proprio sul nome dell'esponente del gruppo dei Responsabili che ruoterà l'incontro al Quirinale, viso che il Capo dello Stato non sembrerebbe aver nascosto, in passato, alcune perplessità proprio sulla nomina di Romano.
Ma il premier di fronte al pressing del coordinatore del Pid, incontrato ieri mattina, avrebbe fornito al politico siciliano rassicurazioni sui tempi di ingresso nel governo. Se non è domani - avrebbe spiegato il Cavaliere - sarà questione di giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati