Falsi braccianti nel Catanese: truffa all’Inps

Operazione della guardia di finanza nei comuni di Bronte, Maniace, Randazzo e Maletto. Arrestate cinque persone e sequestrati beni per 1,5 milioni

CATANIA. Militari della guardia di finanza di Catania hanno eseguito nel Catanese cinque ordinanze di custodia cautelare ed un sequestro preventivo di beni per 1,5 milioni di euro nei confronti di un'associazione per delinquere finalizzata alla truffa aggravata ai danni dell'Inps per indennità di disoccupazione agricola illecitamente percepita.     
L'operazione, su delega della Procura della Repubblica etnea, ha coinvolto i comuni di Bronte, Maniace, Randazzo e Maletto. Più di 20 le perquisizioni domiciliari eseguite. Coinvolte, a vario titolo, 40 persone tra dipendenti dell'Inps di Catania, patronati, consulenti del lavoro ed imprenditori agricoli. Sono stati inoltre scoperti 1.000 falsi braccianti agricoli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati