Arresto Vitrano, Lombardo: "Aspettiamo cosa ha da dire"

Il governatore: "Non credevo alle mie orecchie quando me lo hanno comunicato. Oggi tutti gli danno addosso. Sentiremo nei prossimi giorni anche lui, mi pare che abbia almeno il diritto di dire cosa sia successo dal suo punto di vista"

PALERMO. "L'arresto di Gaspare Vitrano è una cosa molto spiacevole. Non credevo alle mie orecchie quando me lo hanno comunicato. Oggi tutti danno addosso a Vitrano. Sentiremo nei prossimi giorni anche lui, mi pare che abbia almeno il diritto di dire cosa sia successo dal suo punto di vista".


Lo dice il presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo, sul proprio blog.   "Sul fotovoltaico - aggiunge - vorrei che i siciliani apprezzassero una scelta che non è stata fatta per impedire fatti di corruzione o concussione ma perché serviva a loro. Ho fatto la scelta di puntare sul piccolo fotovoltaico e di tagliare con l'eolico. Il grande fotovoltaico e l'eolico vogliono dire centinaia di milioni di euro di investimenti dove si può annidare il malaffare, la corruzione e la mafia. Aver puntato sul piccolo fotovoltaico, che non interessa nessun grande costruttore e nessun grande investitore, serve al portafoglio dei siciliani".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati