“Pratiche ferme per i nuovi impianti di carburante”: allarme di Assopetroli

PALERMO. Migliaia di pratiche sono bloccate da più di un anno in Sicilia per la costruzione o l’ammodernamento di nuovi impianti di distribuzione di carburante e depositi commerciali. E sono fermi così nell’Isola investimenti per oltre 500 milioni di euro ed immobilizzando un migliaio di posti di lavoro. A lanciare l’allarme in una nuova lettera inviata al Presidente della Regione Sicilia Raffaele Lombardo ed all’assessore regionale alle Attività produttive Marco Venturi, il coordinatore regionale di Assopetroli Sicilia Luciano Parisi ha scritto: “Risulta per noi assai incomprensibile e ingiustificabile questo lungo periodo di inattività dell’Assessorato delle Attività Produttive. E’ stato stimato che, se anche dovessero riprendere a breve i lavori della Commissione, per la definizione delle pratiche pendenti, alcune ferme da anni servirebbero mesi di lavoro ininterrotto”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati