Lombardo: l'Mpa deve evolversi e uscire dalla Sicilia

Lo scrive il presidente della Regione sul suo blog, parlando del futuro del movimento. "E' necessario individuare una persona che sia al di sopra dell'appartenenza a questo o quell'altro territorio"

PALERMO. "Questo movimento deve registrare un'evoluzione che gli consenta di uscire dall'ambito della Sicilia nel quale viene identificato e localizzato anche in funzione del fatto che il presidente della Regione ne è pure il fondatore". Lo scrive il governatore, Raffaele Lombardo, sul suo blog parlando sul futuro del Mpa.
"E' necessario individuare una persona - prosegue - che sia al di sopra dell'appartenenza a questo o quell'altro territorio. Io chiedo un impegno a tutti, anche a quei meridionali che stanno nelle città del nord. Rivolgo loro un appello, e spero che mi si risponda anche attraverso il mio blog, perché, nei tanti comuni in cui si vota, i cittadini provenienti dal sud possano ritrovare la ragione per stare nel nostro movimento, dare un contributo attivo per ridefinirne i connotati e dare una mano e impegnarsi con quanti vogliono un sud diverso e una unità d'Italia che si realizzi superando l'attuale vergognoso divario". Il "movimento nuovo" avrà "una radice autonomistica" ma nel quale "innesti della società civile, dai giovani universitari ai docenti, dagli intellettuali agli agricoltori o ai disoccupati si possano ritrovare, cosa che fino ad oggi è avvenuta solo parzialmente". "La crisi dei nostri gruppi parlamentari alla Camera - conclude - con le incertezze di chi se ne va o di chi baratta la propria dignità per un posto di sottosegretario, dimostra che c'é bisogno di un progetto solido a cui ancorare una classe dirigente fatta di persone che ci credono e che portino avanti le stesse battaglie che i leghisti facevano quando erano quattro gatti, prima di diventare il partito che governa l'Italia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati