Benzina, nuovi aumenti: al sud vola a 1,58 euro

I prezzi raccomandati dalle compagnie restano fermi ma quelli praticati sul territorio continuano a salire. Al Sud ormai sfiorano quota 1,58 euro

ROMA. Proseguono i rincari per i carburanti al distributore: se i prezzi raccomandati restano fermi (a parte Q8 che aumenta di 0,5 centesimi), i prezzi praticati sul territorio continuano a salire e al Sud ormai sfiorano quota 1,58 euro.
E' quanto rileva 'Quotidiano energia', ricordando che sugli aumenti degli ultimi giorni pesa l'effetto Libia. A livello Paese, la media dei prezzi praticati della benzina (in modalità servito) va dall'1,541 euro al litro degli impianti Tamoil all'1,546 dei punti vendita Eni e Q8 (no-logo a 1,457 euro al litro). Per il diesel si passa dall'1,429 euro al litro delle stazioni di servizio Esso all'1,439 rilevato negli impianti Q8 (le no-logo a 1,367 euro al litro). Il Gpl, infine, si posiziona tra lo 0,789 euro al litro registrato nei punti vendita Eni e lo 0,799 euro al litro degli impianti Q8 (0,772 euro al litro le no-logo).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati