Sicilia, Economia

Vino, tagli nel 43 per cento delle cantine del Sud

Meno investimenti e riduzione del personale. Sono queste le armi contro la crisi, come emerge da una ricerca condotta da Cronachedigusto.it che verrà presentata nel corso del forum "Aspettando Verona: come sta il vino del Sud Italia?"

PALERMO. Tagli agli investimenti e riduzione del personale. Si difendono così dalla crisi le aziende vinicole del Sud Italia. Nel 2010, infatti, il 43% delle cantine del Meridione ha deciso di contenere gli investimenti per far fronte ai minori introiti. Ma c'é anche un 15% che ha optato per la riduzione del personale. A fare questa scelta sono state più del doppio rispetto all'anno precedente.    


Sono alcuni dei dati che emergono dalla ricerca condotta da Cronachedigusto.it che verrà presentata nel corso del forum "Aspettando Verona: come sta il vino del Sud Italia?" che il giornale on line ha organizzato a Palermo per mercoledì 2 marzo al Castello Utveggio (sede del Cerisdi) a partire dalle 9,30. L'indagine mette in evidenza anche che alcune cantine hanno


ridotto il numero delle bottiglie prodotte (il 14%) e i prezzi (l'11%).    Il forum, che si svolge per il secondo anno consecutivo, si svilupperà in due sessioni: quella del mattino, a partire dalle 9,30, dal tema "Dalla terra alla bottiglia", dedicata al mondo della produzione e degli esperti di marketing; quella del pomeriggio, a partire dalle 14,30 dal tema "Dalla bottiglia alla tavola", rivolta invece al mondo del commercio, della grande distribuzione organizzata e dei consumatori, e sarà un occasione per mettere a confronto produttori del Sud Italia.   I partner dell'evento sono Istituto regionale della Vite e del vino, Unicredit, Pasta Rummo, Le Trazzere del Gusto. La manifestazione sarà trasmessa in streaming in diretta su www.cronachedigusto.it.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati