"Inquinamento? Palermo peggiora"

Ecco le valutazioni dei consulenti della Procura ha chiesto il processo per il sindaco Diego Cammarata e per gli ex assessori comunali Giovanni Avanti e Lorenzo Ceraulo. Sono imputati di omissione di atti d'ufficio, perché non avrebbero adottato i provvedimenti necessari contro lo smog

PALERMO. Esistono città più inquinate di Palermo, "ma questo non può essere certamente consolatorio né un motivo per non fare e non perseguire gli obiettivi di tutela e miglioramento della qualità dell'aria previsti dalla normativa nazionale e comunitaria". E la situazione della qualità "nel lungo periodo in città è peggiorata".
Le valutazioni critiche sullo stato dell'aria a Palermo e soprattutto sui rimedi adottati dal Comune, sono dei consulenti della Procura che, per l'inquinamento, ha chiesto il processo per il sindaco Diego Cammarata e per gli ex assessori comunali Giovanni Avanti e Lorenzo Ceraulo imputati di omissione di atti d'ufficio, perché non avrebbero adottato i provvedimenti necessari contro lo smog.       
Nel giorno in cui il pm Gery Ferrara avrebbe dovuto tenere la requisitoria e chiedere le pene per i tre imputati, per rispondere alle conclusioni dei tecnici della difesa, il magistrato ha depositato un supplemento di consulenza che ha fatto slittare la fine del dibattimento. E i dati sulle polveri sottili e sul biossido di azoto degli ultimi due anni - che non rientravano nel 'periodo contestato al sindaco, ma su cui la difesa sollecitava un cenno - non lasciano certo tranquilli. ''Per il biossido di azoto - si legge nella consulenza - emerge un costante e grave superamento per ogni anno del valore limite annuale per la protezione della salute umana di 40 mg/m3, (nell'anno 2009 con 56 mg/m3 supera di oltre il 33% il valore limite)". "Per le polveri fini -prosegue - emergono negli anni 2005, 2006, 2007 e 2008 superamenti, eccedenti i 35 consentiti, del valore medio giornaliero per la protezione della salute umana di 50 mg/m3; il numero dei superamenti riscontrato nell'anno 2009 (38), nonostante sia diminuito rispetto a quelli riscontrati negli anni 2005, 2006, 2007 e 2008, è del 46%maggiore rispetto a quello rilevato nell'anno 2002 (26)conseguentemente possiamo affermare che la situazione dell'aria ambiente per il PM10 nel lungo periodo è peggiorata".
I legali degli imputati, visti i nuovi depositi del pm, hanno chiesto un termine a difesa. Il processo è stato rinviato al 4 marzo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati