Zamparini: “Rossi non è in discussione”

Il presidente del Palermo: “Spero di confermarlo anche il prossimo anno, se il Palermo va benissimo è anche merito suo”

MILANO. La posizione di Delio Rossi sulla panchina del Palermo non è in discussione. Lo ha chiarito il  presidente Maurizio Zamparini spiegando che "come minimo rimane  fino al termine del campionato, poi c'é un'opzione per il rinnovo e stiamo a vedere cosa succede da qui a maggio. Ma - ha aggiunto Zamparini - fino ad oggi il campionato del Palermo va  benissimo per merito anche di Rossi". Si dice che il Genoa stia pensando a Rossi per la prossima  stagione. "Dipende da me, mica dal Genoa", ha tagliato corto  arrivando in Lega il presidente del Palermo, negando di aver già individuato un potenziale sostituto del tecnico: "Non ho  ancora idee, non ho fatto ricerche, perché spero di confermare  Rossi". Nessun problema dunque con l'allenatore, nonostante lo sfogo di domenica dopo la sconfitta casalinga contro la  Fiorentina: "Non ero arrabbiato con Rossi ma con la stampa di Palermo, che faceva sembrare Zamparini un cretino quando diceva  che la nostra difesa faceva acqua. Rossi - ha continuato - sta  sistemando la fase difensiva:  se siamo la terza peggior difesa del campionato vuol dire che c'é un problema. E' l'assetto difensivo che non va e deve essere rivisto, anche perché abbiamo subito 12 reti su calcio d'angolo".      
Infine un pensiero sull'attaccante del Palermo Hernandez,  rapinato nei giorni scorsi. "Lo vedrò domani a Bologna, certamente non starà bene perché ha avuto uno choc. Ma - ha  osservato Zamparini - questo poteva succedere a Milano, a Torino  come a Palermo. Anzi, mi sono meravigliato che sia successo a Palermo dove di solito questi scippi non accadono".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati