“Pulita la strada per il battesimo della figlia”, indagato Cammarata

Il sindaco di Palermo accusato di abuso d’ufficio: avrebbe fatto chiesto un intervento in via Salita del Convento che conduce alla chiesa di Salta Maria la Reale. Le indagini sono partite dopo una denuncia presentata alla polizia dai sindacati

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Il sindaco di Palermo Diego Cammarata è indagato dalla procura di Palermo per abuso d'ufficio: fece pulire una strada privata dagli operai della Gesip, società interamente partecipata dal Comune, in occasione del battesimo della figlia, nel giugno 2009. La strada, via Salita del Convento, nel capoluogo siciliano, conduceva alla chiesa di Salta Maria la Reale, dove la piccola è stata battezzata.
Con Cammarata, secondo quanto riportano alcuni giornali locali, sono indagati anche funzionari della Gesip, la società in cui lavora Franco Alioto, lo skipper che sarebbe stato impiegato dal sindaco per la manutenzione della sua barca. La vicenda ha portato all'apertura di un'altra indagine sulla quale il Gup dovrebbe pronunciarsi nei prossimi giorni per l'eventuale rinvio a giudizio.
Cammarata è coinvolto in altre due indagini giudiziarie: una riguarda la gestione della discarica dei rifiuti a Bellolampo e l'altra la mancata attuazione di misure antismog in città.
Le indagini sulla pulizia della strada, partite dopo una denuncia presentata alla polizia dai sindacati, sono coordinate dal procuratore aggiunto Leonardo Agueci e dal pm Laura Vaccaro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati