Acqua inquinata a Niscemi, vietato l'uso alimentare

Sarebbe stata contaminata da coliformi totali ed enterococchi, in quantità superiore ai valori limiti, probabilmente per infiltrazioni fognarie

NISCEMI. L'acqua distribuita dalla rete idrica a Niscemi è inquinata da batteri, del tipo coliformi totali ed enterococchi, in quantità superiore ai valori limiti, per probabili infiltrazioni fognarie.
Lo hanno accertato le analisi di laboratorio i cui risultati sono stati resi noti dall'unità operativa cittadina del dipartimento di prevenzione. Il sindaco di Niscemi, Giovanni Di Martino, con una sua ordinanza, ha vietato l'uso alimentare dell'acqua in tutto il paese, che conta 27 mila abitanti. Nuovi campioni sono stati prelevati in diverse zone del centro abitato per circoscrivere l'area dell'inquinamento e accertarne le cause. Acqua inquinata anche nel quartiere "Borgo" a Gela, dove il sindaco, Angelo Fasulo, ha ordinato di limitarne l'uso solo per i servizi igienici.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati